7 dicembre 2014

Recensione a Magisterium – L’anno di ferro di Holly Black e Cassandra Clare

cassandra clare - le tazzine di yoko
Buongiorno cuplovers,
ho letto Magisterium- L’anno di Ferro, romanzo fantasy sui maghi pubblicato di recente da Mondadori ed eccomi con la recensione.

Il libro mi aveva incuriosito fin da subito sia per la magnifica copertina, che per la compresenza di due autrici molto brave e famose (la Clare, ad esempio, è l’autrice della saga Shadowhunters). Magisterium mi ha sorpresa con colpi di scena ben inseriti e una insolita storia dalle tinte macabre e magiche.

Ringrazio Mondadori per averci fornito il libro.
nel piattino abbiamo:
 fantasy classico 01 - compulsivamente lettrice - 3 torta fantasy sul blog letterario de le tazzine di yoko / young adult01 - compulsivamente lettrice - 9 biscotto young adult sul blog letterario de le tazzine di yoko

magisterium- le tazzine di yoko Magisterium- L’anno di ferro

Holly Black e Cassandra Clare
Edito da Mondadori collana Chrysalide (4 novembre 2014)
Pagine 319
€ 17,00 cartaceo
link diretti all’acquisto:
amzn-amazon-stock-logo

TRAMA DELL’EDITORE
Quando raggiunge la grotta in cima al ghiacciaio, Alastair capisce subito che il Nemico l’ha preceduto. Sua moglie Sarah è stata uccisa, come gli altri maghi lì rifugiati. Solo il debole vagito di un neonato lo rincuora: suo figlio Callum, seminascosto accanto al cadavere della madre, è ancora vivo. Ma quando Alastair lo prende fra le braccia, le terribili parole incise nel ghiaccio da Sarah prima di morire lo fanno inorridire… Dodici anni dopo, quando Call viene ammesso al Magisterium, la prestigiosa accademia riservata ai ragazzi dotati di talento magico, suo padre è contrario: sin dalla più tenera età ha insegnato al figlio a diffidare della magia. E ora Rufus, il magister più anziano della scuola, lo ha ammesso all’Anno di Ferro, il primo del Magisterium. Call non può sottrarsi al suo destino. La magia scorre, in certe famiglie. Ma sul destino di Call incombe fin dalla nascita l’artiglio del Nemico. Età di lettura: da 12 anni.

RECENSIONE DI VALY:
Quattro tazzine tonde tonde!
tazzinaUP_valytazzinaUP_valytazzinaUP_valytazzinaUP_valytazzinaDOWN

"Il fuoco vuole ardere, l’acqua vuole scorrere, l’aria vuol levarsi, la terra vuole avvincere, il caos vuole divorare”
Il Magisterium mi ha intrigata, vuoi per l’ambientazione puramente fantasy della caverna in cui è situato, vuoi perchè si tratta di una scuola di magia, vuoi perchè i Magistri sono caratterizzati bene e alcuni nascondono degli inimmaginabili segreti.

Callum Hunt è il protagonista di una trama magica e oscura, dove aleggia costantemente la minaccia di un cattivo molto cattivo, il Nemico della Morte, che farà la sua “comparsa” solo alla fine. Callum è un dodicenne che ha la magia nel sangue, i suoi genitori erano dei maghi e per questo viene ammesso al Magisterium, dopo aver fatto di tutto per prendere i punteggi peggiori alla Prova di ammissione, su consiglio del padre, Alastair Hunt, arrabbiato con l’intero sistema per aver lasciato che sua moglie morisse nel Massacro Gelido, sotto l’attacco del Nemico.
Share:

2 commenti

  1. Non vedo l'ora di leggerlo *^*

    RispondiElimina
  2. io credo che per sta volta passo ^^"" non è propriamente il mio genere mi sa - y. -

    RispondiElimina

© Le tazzine di Yoko | All rights reserved.
BOOKS AND A CUP OF TEA ...WHAT ELSE?