11 gennaio 2017

Seconda tappa blogtour dedicato ad Apostasia. Verità di vita e morte: recensione in anteprima

Buongiorno cucchiaini ^_^ domani uscirà “Apostasia. Verità di vita e morte” di Marie Albes e oggi sono qui per parlarvene in questa seconda tappa del blogtour.
Chi ha già avuto modo di conoscere questa autrice forse sentendo il titolo sentirà scattare qualche rotellina nella propria memoria, perchè l’anno scorso la Albes ha pubblicato un libro dal titolo “Apostasia”… cosè dunque questo? Un seguito? No, Apostasia. Verità di vita e morte” lo possiamo chiamare un rifacimento, una miglioria farcita con moltissime integrazioni. Le pagine sono raddoppiate e avendo letto anche il primo posso assicurare che non annoia il fatto di sapere già cosa succede, ci saranno altri personaggi pronti a catturare la vostra attenzione. Ma ora veniamo a noi e scendiamo in qualche succoso dettaglio!
nel piattino abbiamo:
love story 01 - compulsivamente lettrice - 6 ciambella romance sul blog letterario de le tazzine di yoko / contemporaneo 01 - compulsivamente lettrice - 8 torta contemporanei sul blog letterario de le tazzine di yoko

Apostasia
Verità di vita e morte

Marie Albes
Autopubblicato (4 gennaio 2017)
Pagine 473
cartaceo € 14,56 – ebook € 0,99 fino al 31 gennaio
amzn-amazon-stock-logolink all’acquisto dell’ebook
link all’acquisto del cartaceo

TRAMA
Elena e Chiara: due donne, due destini diversi. Un comune amore. Elena è ribelle, incapace di accettare le regole che governano il mondo e soprattutto piena di passione per la vita. Chiara è invece una donna mite, piena di certezze e serenità, in grado di affrontare ogni cosa con un sorriso: sono ormai dieci anni che vive in un piccolo convento nelle campagne fiorentine, e la fede che l’ha spinta a prendere i voti sembra crescere come un fiore alla luce. Ma Elena non può capirla, non riesce proprio ad accettare quella restrizione monastica che piega le ali, per poi chiuderle in una scatola buia. Le due strade seguono il loro corso, finché un giorno l’arrivo di José Velasco – giovane spagnolo venuto in Italia per scoprire il segreto che tormenta la sua famiglia – incrocia la vita di Chiara portando turbamento. E così, attraverso indizi ormai persi nel tempo, insieme ripercorreranno il passato alla scoperta di una verità che potrebbe compromettere non solo i ricordi di José, ma soprattutto la certezza su cui radicava il mondo di Chiara. Nel frattempo l’estate scivola via, lasciando che i due giovani continuino a seguire il filo che li trascina, ormai incapaci di ignorare le rivelazioni che dovranno fronteggiare, ma allo stesso tempo impauriti da ciò che rappresenta qualcosa di più pericoloso di una semplice promessa religiosa. Ed Elena questo lo sa bene, però li osserva senza proferire parola: è convinta che il libero arbitrio esista, ma è di sicuro molto fragile.

RECENSIONE DI YOKO:
Una bella lettura, quattro tazzine tonde tonde.
tazzinaUPtazzinaUPtazzinaUPtazzinaUPtazzinaDOWN

Quando la Albes mi ha proposto questa nuova lettura ero in parte titubante, da un lato ero contenta di rileggere di due personaggi che avevano saputo arrivarmi con prepotenza, molto fragili -ognuno a modo loro- e reali, dall’altro avevo paura di non ritrovare quelle emozioni che solo un libro alla sua prima lettura sa darmi. E’ stato un piacere ritrovare invece quella delicatezza e quell’interesse che aveva risvegliato in me la prima lettura e, contro ogni mio sospetto, mi sono ritrovata ad apprezzare ogni parte di questo libro che regala al lettore personaggi estremamente reali e ricchi di sfacettature.

Apostasia è un romanzo che parla di decisioni già prese e messe in discussione, è il dubbio mosso verso se stessi e gli altri, verso sensazioni nuove che non si comprendono fino in fondo ma che per qualche scherzo del destino si faticano a reprimere. Chiara ha fatto le sue scelte, scelte non facili, ma prese con cognizione di causa, che l’hanno portata ormai da una decina d’anni a vivere in un piccolo convento della provincia fiorentina. La forte fede che le ha trasmesso la famiglia e alcuni avvenimenti l’hanno spinta a dedicare la propria vita a Dio in giovanissima età e a prendere i voti. Sembra che niente possa far vacillare le scelte della felice e spensierata Chiara, fino all’arrivo di Josè.
Josè con la sua sfrontatezza, col suo accento spagnolo e la sua voglia di vita risveglierà in Chiara sentimenti nuovi. Sentimenti che inizialmente faticherà davvero a comprendere e una volta riconosciuti dovranno fare i conti con gli impegni presi, con le convenzioni e con scelte che ormai credeva radicate in lei.
"È un po’ come l’amore”, aveva detto infine. “Perché quando ami, spesso abbandoni il tuo precedente modo di pensare, i tuoi vecchi obiettivi, e ti converti all’amore, che è la religione più bella che esista, non trovi?”
Questo romanzo però non è solo la nascita delicata di un sentimento che deve imparare a mettere le spine per poter sopravvivere, nasconde anche un alone di mistero che si cela da anni sulla famiglia di Josè. Una leggera componente thriller che mette pepe a una stesura che già di per sè coinvolge senza trascurare il peso di argomenti importanti come la fede.

A far compagnia a questi due splendidi protagonisti in questa nuova versione del romanzo della Albes ci saranno Elena e Miguel. Come in una tela del ragno ripercorreremo indizi e scorci del passato avranno ampio spazio per darci modo di capire meglio lo stesso Josè e le sue scelte. Una riscoperta, nuovi tasselli rispetto alla prima stesura, che mi hanno intrigato e catturato al pari della storia che già conoscevo di Chiara e Josè.

Apostasia è un libro dall’animo delicato, che porta il lettore a riflettere su quelle emozioni, sentimenti e contraddizioni che l’animo umano non può fare a meno di provare. Investe i suoi personaggi di carisma e speranza e gioca con ciò che è davvero immorale e ciò che non lo è. Una lettura in cui l’amore è al primo posto e influisce su scelte e decisioni. Un bel libro, sopratutto scritto bene e dal ritmo calibrato.

Trovate l’evento facebook QUI ;) seguite le altre tappe!
Share:

2 commenti

  1. un bel mattone, ma sono curioso di leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si ;) ma è come leggere due storie in una _yoko

      Elimina

© Le tazzine di Yoko | All rights reserved.
BOOKS AND A CUP OF TEA ...WHAT ELSE?