6 gennaio 2017

Recensione a “Unravel Me” di Tahereh Mafi

tahereh mafi le tazzine di yoko

Buon giorno cuplovers
… e buona Befana a tutti voi :)

Oggi vi parlo di “Unravel Me” di Tahereh Mafi, attesissimo seguito di Shatter Me, un romanzo appassionante con una protagonista davvero unica.
L’autrice è riuscita a dar vita a due personaggi meravigliosamente complessi e umani tanto da bucare letteralmente le pagine. Sullo sfondo di un mondo morente tra battaglie e nuove scoperte Juliette dovrà prendere delle decisioni importanti e scegliere da che parte stare.
nel piattino abbiamo: paranormal 01 - compulsivamente lettrice - 5 croassant paranormal sul blog letterario de le tazzine di yoko / love story 01 - compulsivamente lettrice - 6 ciambella romance sul blog letterario de le tazzine di yoko /   distopico 01 - compulsivamente lettrice - 2 lampone distopici sul blog letterario de le tazzine di yoko /young adult 01 - compulsivamente lettrice - 9 biscotto young adult sul blog letterario de le tazzine di yoko

Unravel Me 

(Unravel Me)
Tahereh Mafi
Edito da Rizzoli (01 dicembre 2016)
Pagine 540
€ 17,50 cartaceo – € 8,99 ebook
amzn-amazon-stock-logolink diretto all’acquisto cartaceo
link diretto all’acquisto ebook

TRAMA DELL’EDITORE
Juliette è sfuggita alla Restaurazione e al suo leader che intendeva usarla come arma. Da quando vive al Punto Omega è libera di amare Adam, ma non sara mai libera dal proprio tocco letale, nè da Warner, che la desidera piu di quanto lei credesse possibile. Tormentata dal passato e incapace di pensare al futuro, Juliette sa che dovrà compiere delle scelte difficili. Accettare il proprio potere distruttivo per metterlo al servizio della resistenza e, soprattutto, allontanare Adam pur amandolo con tutta se stessa.

RECENSIONE DI STREGA DEL CREPUSCOLO:
Cinque tazzine… meno qualche piccolissima cosina.
tazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaUP_stregaDELcrepuscolotazzinaMEZZA+_stregaDELcrepuscolo

Unravel Me si è rivelata una lettura più bella rispetto al primo romanzo, nonostante alcune piccole cose di cui parlerò più avanti. Uno splendido regalo di Natale che ho letto davvero in pochissimi giorni.
Juliette si trova al punto Omega, finalmente è tra persone dotate di poteri speciali come lei, eppure non riesce ad ambientarsi. Adoro la caratterizzazione di Juliette, ha passato tutta la vita a sentirsi dire che è un mostro e, per molti anni è stata chiusa in una cella da sola, è perfettamente comprensibile che trovarsi all’improvviso in mezzo a tante persone la disorienti e la pretesa di Castle (il capo del punto Omega) che la nostra Juliette si trasformi in un battito di ciglia nella persona più spigliata del mondo è assolutamente assurda. Juliette deve capire come usare i suoi poteri deve accettare che quei poteri che ha sempre odiato, che l’hanno sempre fatta sentire come un pericolo, come una persona indegna di essere felice, sono in realtà un bene, che deve amarli e usarli… pensate che per lei sia facile? Ovviamente non lo è, e Castle, mostrando una certa insensibilità, non riesce a comprenderlo, è vero, Juliette non riesce ad aprirsi con lui e, del resto, come ci si può aspettare che una ragazza che ha passato anni e anni da prigioniera, all’improvviso, riesca ad aprirsi con il primo estraneo che incontra? Perché Castle è questo, un estraneo che non si sforza, nonostante quanto dice, di capire davvero Juliette.

Mentre Juliette si impegna per migliorare, Adam viene sottoposto a continui esami per capire quale sia il suo dono e perché è in grado di toccare Juliette. Il potere di Adam è molto interessante e, allo stesso tempo, tanto pericoloso da mettere a repentaglio la relazione tra i due ragazzi. Adam può disattivare le cose, impedire agli altri di usare i loro poteri, un dono che in battaglia (visto che lottano contro esseri umani privi di poteri) non è molto utile ma che gli ha concesso di stare accanto alla ragazza che ama… fino ad ora. Usare di continuo i suoi poteri sta logorando Adam dall’interno senza contare che, ormai, lui non avverte più Juliette come una minaccia e, soprattutto nei momenti di intimità, le sue difese si abbassano permettendo così al potere della ragazza di ferirlo. Juliette sarà pronta a rinunciare al suo amore per proteggerlo?
Juliette ha sempre odiato il suo potere e ora che, con esso, ha ferito il ragazzo che ama si sente ancora peggio di prima, ha sperato di poter avere qualcosa di bello nella vita, ha sognato di avere un barlume di normalità e ora è infuriata con se stessa per essersi concessa quel lusso perché è molto più doloroso vedere infranta quella speranza che non averla mai avuta.
"Sono 17 anni che cerco di essere diversa. Ogni singolo giorno. Che cerco di essere qualcun altro per qualcun altro.”
In questo secondo romanzo comprendiamo un po’ meglio la situazione nel mondo esterno, un mondo dove le poche risorse disponibili sono in mano alla Restaurazione che tiene la popolazione nella miseria più totale per mantenere il controllo del pianeta. E, del resto, come potrebbe una popolazione del tutto priva di mezzi, ribellarsi a un potere come quello della Restaurazione?
Share:

2 commenti

  1. è come se fossero 5 tazzine ;) mi ispira!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è davvero molto bello ;) ti potrebbe piacere Luigi! _yoko

      Elimina

© Le tazzine di Yoko | All rights reserved.
BOOKS AND A CUP OF TEA ...WHAT ELSE?